Questo sito utilizza cookie tecnici, inoltre sono installati cookie di terze parti (tecnici e profilanti). Chiudendo questo banner, l'utente accetta l'utilizzo di tutti i cookie. Per consultare l'informativa cookie completa visitare questa pagina.

OK
Porte

Porte per interni

Le porte interne sono il frutto di una continua ricerca dei materiali e delle finiture, finalizzata all’ottenimento di un prodotto che si qualifica come elemento di arredo.

Dal punto di vista prettamente costruttivo si suddividono nelle seguenti tipologie:

Porte massello, realizzate completamente in legno massello, le essenze più comunemente usate sono il castagno il rovere e l’abete.

Porte lastronate sono costituite da una parte centrale in massello di abete rivestita da due strati di legno massello di uno spessore che può variare da 6 ai 10 mm

Porte tamburate, rispondono a una tipologia di lavorazione industriale e sono composte da due pannelli separati da cartone a nido d’ape e impiallacciati da fogli di legno in essenza dello spessore di 0,6 mm

Porte pantografate, sono realizzate da due pannelli in MDF dello spessore di circa 8mm separati da uno strato di cartone a nido d’ape. Le due superfici esterne vengono successivamente scavate con una fresa ottenendo una vasta gamma di disegni e bozzature. Sono molto indicate per la laccatura in quando non presentano punti di possibile screpolatura della vernice.

Porte rasomuro, sono la riscoperta di un’antico modo di fare le porte nelle ville de 700 che permettevano di non interrompere il disegno dei decori e degli affreschi. Oggi come in passato vengono molto utilizzate da chi vuole che l’elemento porta scompaia e si mimetizzi con i colori
delle pareti.

Tutte le tipologie di porte possono essere realizzate nei sistemi a battente, scorrevoli e pieghevoli.

Pagamenti personalizzati in comode rate mensili. 


Chiamaci: +39 0584 46536

FacebookTwitter